giovedì 6 febbraio 2014

Che cosa ne pensano? Doppiaggi italiani femminili Disney (e non) visti dall'estero (2° e ultima parte)

E dopo la prima parte, ecco la seconda su che cosa ne pensano sul doppiaggio italiano, se veramente è sempre il migliore con uno sguardo anche alle versioni migliori così da esplorare diverse sonorità.
Ripeto: io non sto scrivendo per attaccare né l'artista, né chi scrive i commenti.
Il mio è solo un tentativo di confronto, uno spunto di riflessione anche perché va benissimo tifare per il doppiaggio italiano però con questo non bisogna tapparsi le orecchie di fronte alle altre versioni solo per un senso di nazionalismo.
Inoltre, si considera anche quanto quella voce sia adatta al personaggio. Non basta che una voce sia piacevole da sentire poiché non è che si sta solo cantando, si sta anche interpretando.
Come funziona?
Per chi non ha visto la prima parte, prenderò in esame solo i ruoli cantati poiché le classifiche puntano su quelli, femminili perché sono di più e Disney perché si trovano meglio anche se stavolta aggiungerò anche dei ruoli non Disney.
Accorperò i loro commenti in un unico riassunto e metterò anche la versione migliore di quella canzone.
Capisco che qualcuno possa sentirsi colpito dritto nella sua infanzia, ma vi chiedo di continuare con uno spirito di curiosità.
Se anche voi volete guardare le classifiche basta digitare su Youtube "personal ranking" più il personaggio.


Megara – Barbara Cola



Una delle più perfette combinazioni. Mi pare che Meg sia una delle più adulte (intendo d'età) delle protagonisti Disney e inoltre è disillusa, ha perso ogni fiducia nell'amore. E' sprezzante, sarcastica, ma proprio per difendersi. Nella voce di Barbara Cola credo che si sentano molto bene queste qualità.
Versioni migliori: Kika Tristao (Brasiliano), Evridiki (Greco), Natalia Kukulska (Polacco)


Mulan – Marianna Cataldi



Molti riconoscono nella voce di Marianna Cataldi il conflitto di Mulan, il suo voler onorare la famiglia e allo stesso tempo realizzare qualcosa per sé.
C'è anche chi la sente formale e non molto emozionante e chi che la sente come se lei non portasse niente di originale
Versioni migliori: Anabela Pires (Portoghese), Lea Salonga (originale), due per Dina Nadzir (Malesiano) e Yie Bei (Cinese Putonghua)
nota: L'ultimo video comprende tre versioni del cinese. La prima è in cantonese, la seconda in mandarino (1:36) e la terza in putonghua (3:13)



E finalmente, visto che sono aumentati video rispetto a quando ho scritto lo post, posso inserire Giselle, del film Come d'incanto, cantata da Giulia Ottonello.
Giselle non è inserita tra le Principesse Disney (se no si dovevano pagare i diritti ad Amy Adams, visto che è stata creata a sua somiglianza), il film non rientra nei Classici Disney ma viene considerata comunque da alcuni, anche se in misura minore. Alcuni non la considerano proprio una principessa a sé stante visto che il suo comportamento richiama le prime Principesse Disney ovvero da Biancaneve ad Aurora ed alcuni sembra più la parodia.
Comunque ecco a voi

Giselle - Giulia Ottonello




C'è chi dice che la sua voce calza meglio nella forma umana di Giselle che quella animata. Di certo rispetto ad altre versioni che ho sentito, la sua voce sembra matura ma non troppo. E questo si fa notare. C'è anche chi dice che trova qualcosa che lo disturba nella sua voce. Chi invece nella sua voce trova qualità delle altre principesse: (dal commento nel video) "è dolce e ariosa come Marjorie (n.d.t. Biondo) e Gianna (n.d.t Spagnuolo ovvero Biancaneve), una forza elastica che non nega l'eleganza come le due Simona (n.d.t. Peron ovvero Jasmine e Patitucci ovvero Ariel) e anche un pizzico di saltato, di gola come Laura (n.d.t. Chiatti ovvero Rapunzel) e Serena Autieri (ovvero Elsa) senza spezzare la delicatezza della sua voce. Così sembra che Giselle sia la combinazione e l'iperbole delle altre principesse..."
Versioni migliori: 3 per Amy Adams (Originale), 2 per Sitare Bilge (Turco)



Tiana – Karima Ammar



Pareri positivi per la prova di Karima, raramente lei è fuori dalla top 10. 
Di sicuro è stata una scelta perfetta per questa donna sognatrice e allo stesso tempo concreta. L'ambientazione a New Orleans aveva bisogno di una voce naturalmente jazz e si sente che Karima ha una predisposizione naturale. Cantare in quel doppiaggio per lei era semplice come respirare.
Versioni migliori: Nancy Fortin e Sandrine Van Handenhoven (Fiammingo: non ho trovato il video della versione fiamminga però potete trovarne uno stralcio nel video linkato al minuto 2:04)


Rapunzel – Laura Chiatti



La versione di Laura Chiatti sembra non riscontrare molti consensi e in altre classifiche è messa tra le ultime. Quello che viene notato è la bellezza e il ritmo delle parole (anche se a parer mio alcune canzoni come Il mio nuovo sogno sono state adattate davvero male) e l'energia messa da Laura nella voce, alcuni dicono un po' troppo. C'è chi la trova fresca e chi invece dice che è rozza nel modo di cantare.
Certo una versione così sarebbe stata improponibile per una Biancaneve, Cenerentola e Aurora proprio perché i personaggi sono completamente diversi, i tempi sono completamente diversi e Rapunzel porta una ventata di musica pop. Alcuni hanno detto che anche la voce di Mandy Moore è troppo moderna eppure questa è una principessa figlia di questi tempi. 
Vedremo col tempo.
Versioni migliori: Alzbeta Bartosova (Slovacco), Kim Lian van der Meij (Olandese), due per Mandy Moore (originale) e due per Molly Sanden (Svedese)


Ed eccoci arrivati a Frozen
La protagonista assoluta sembra essere Elsa almeno nei video sul doppiaggio del film e in merito anche alla canzone Let it go che come saprete ha vinto l'Oscar come miglior canzone così come il film ha vinto quello per il film animato.




Che cosa ne pensano di Serena Autieri? E qual è la voce migliore per il ruolo?
Beh... L'Autieri li ha conquistati letteralmente.
In maggior parte li ha affascinati. C'è chi ha dichiarato di essersi innamorato della sua voce e della sua prova.
Dicono che sì ha una voce un po' troppo matura però anche il ruolo di Elsa lo è e non solo perché è una delle protagoniste Disney di maggiore età, ma perché anche il suo carattere, il suo passato, la solitudine, le paure che ha dovuto affrontare fanno pensare a un carattere non certo fanciullesco come quello di sua sorella Anna e qui non si parla di età.
Quindi voce matura ma non troppo.
Inoltre hanno visto in lei una potenza, una ricchezza d'espressione e sembra aver convinto chi preferisce le lingue nordiche.
I più l'hanno messa nella top 10 nei punti più alti quasi in vetta tanto che uno l'ha messa al primo posto dicendo che ha "la maestosità della versione vietnamita, la potenza di quella danese e le emozioni di quella francese...". Inoltre dice di aver sentito una grande presenza.
C'è anche chi dice che non era adatta, ma rappresentano minoranze che comunque ho voluto raccogliere. In quelli che non l'hanno messa nei primi posti, c'è chi dice che vede in lei la cantante e non Elsa.
Comunque c'è da dire che ha avuto anche in queste classifiche non ha mai avuto un piazzamento troppo basso.
Personalmente, la preferisco nel cantato che nel recitato.
Serena, sembra aver messo tutti (o quasi) d'accordo, ma qual è la voce migliore?
Versioni migliori: Annika Herlitz (Svedese), Marsha Milan Londoh (Malesiano), Hanna Liina Vosa (Estone), Sia Koskina (Greco), Jelena Gavrilovic (Serbo), due per Idina Menzel (Originale) E VITTORIA STRACCIANTE PER QUELLA DANESE!!!
Con 8 preferenze (sto parlando solo dei video coi commenti e magari non ci sono tutti) la lingua originale di Hans Christian Andersen stravince. Ecco qua la versione di Maria Lucia Heiberg Rosenberg
Sono perfettamente d'accordo.

Per quanto riguarda Idina Menzel, non è che mi piaccia molto. Ci sono alcuni punti in cui è brava, ma ha una voce nasale che a volte mi disturba. Ho visto che altri sono della stessa idea.




Intanto ecco a voi dalla Pixar, Merida - Noemi di The Brave - La ribelle (film che non ho visto, ma prima o poi lo vedrò)


Versione amatissima tanto da essere nella top 3 in una anche in prima posizione (ex aequo con la versione castigliana di Russian Red)
Riconoscono nella voce di Noemi la tenacia, la prorompenza, anche un po' di arroganza, la passione, la spensieratezza... Insomma, per dirla in breve, li ha completamente convinti!
Credo che una voce così sarebbe impensabile non solo per le prime protagoniste, ma anche per un personaggio come Ariel. Entrambe seguono la loro passione a dispetto di ciò che viene detto dai loro genitori eppure fondamentalmente sono diverse.
Se si guardano bene, diverse caratteristiche ricorrono in loro eppure questo non vuol dire che siano delle copie.
Versioni migliori: Marieke Dollekamp (Olandese) e Isabel Jacobetty (Portoghese Europeo)


Ma le protagoniste non ci sono nei film Disney.
Passiamo a quelli che non sono Disney e quindi ecco a voi Odette – Marjorie Biondo da L'incantesimo del lago


Marjorie... Marjorie...
Come già accennato per Belle nella prima parte, alcuni amano la sua dolcezza nella voce, altri invece pensano che proprio questa sua qualità non sia niente di speciale forse perché è solo dolce, cristallina e non ha altre qualità che rendono decisa la voce. E proprio come per Belle (anche se non ne ho accennato), la protagonista sembra molto più giovane rispetto a quello che è.
Non ci sono molte variazioni e per chi è straniero può sembrare unilaterale.
Versioni migliori: Rasha Rizq (Arabo), Tatjana Mikhalevkina (Russo), Sofia Kallgren (Svedese), Choi Deuk Hui (Coreano)
E' anche significativo ciò che viene detto riguardo alla versione svedese: Non mi importa se la voce di Sofia non è così speciale o qualcosa di simile: il suo canto è magnifico, elegante, intelligente ma anche innocente, lei mi tocca il cuore, s'adatta completamente a Odette, la sua pronuncia, le parole e le liriche sono bellissime. Niente da dire per il parlato, la migliore per Odette a mio parere. Sofia ha doppiato anche Belle perfettamente. Quando ascolto Sofia come Belle, ascolto Belle e quando ascolto Sofia come Odette, ascolto Odette (se avete capito cosa intendo)... Una fantastica attrice vocale.

Ecco, un'attrice vocale. Perché i doppiatori sono davvero degli attori vocali
Se provate a guardare un doppiatore all'opera (per questo vi consiglio il canale di Ciccillovich), li vedrete all'opera, muoversi, fare dei gesti proprio come se stessero recitando.
O anche solo il viso. Tutto il viso recita.
Personalmente, non so se succede anche a voi, quando ascolto Belle e Odette, ascolto Marjorie Biondo non Belle e Odette. 
Nel doppiaggio di Rapunzel alcuni dissero che in sostanza Laura Chiatti è un'attrice e non una cantante eppure...
Eppure se c'è una cantante che doppia una parte cantata (alcuni come Mietta hanno fatto anche la parte parlata), credo sostanzialmente che deve rendersi conto che presta la sua voce a quel personaggio e letteralmente!


C'è anche una questione di "La tua voce è adatta per questo personaggio. Se fosse un personaggio reale, canterebbe (o parlerebbe) come te" però tenendo conto di questo, bisogna interpretare il personaggio perché di sicuro (o molto probabilmente) avrà delle parti dove il personaggio e il doppiatore non coincidono.
La stessa cosa è valida per qualsiasi attore.
In più, ci tengo a specificare una cosa.
Quando si realizza un film d'animazione, il doppiaggio è tra le prime attività che si fanno.
Vengono filmati e gli animatori assistono.
Non è un caso se nei personaggi animati c'è qualcosa del doppiatore: un gesto, uno sguardo particolare anche un tic.
Non soltanto venivano usati dei modelli dal vivo per vedere come un personaggio si muove, ma anche dai doppiatori.
Animazione deriva da animare "dare vita" e la voce può dare vita.



Ritorniamo ai personaggi e passiamo a un ruolo di Marjorie Biondo ovvero


Pollicina



Qui le considerazioni sono già migliori forse perché tra tutti i suoi ruoli questo viene indicato come tra i più adatti.
Inoltre Marjorie Biondo doppia anche le parti parlate.
Versione migliore: due per Susanne Elmark (Danese)


Passiamo a un altro ruolo e a un'altra cantante


Anastasia – Tosca

 


Doppiaggio molto discusso quello di Tosca per Anastasia.
Alcuni sono concordi nel dire: “Sì, ha cantato molto bene e in alcune parti è davvero grandiosa, ma in altre, specialmente in Quando viene dicembre, è debole, manca qualcosa.” Altri invece: “Ma no cosa dite? Tosca dà una sua impronta personale ad Anastasia. E' così.” tanto che in una classifica lei è prima
Ed è per questo che ho voluto inserire proprio quella canzone. Perché alcuni la considerano il suo punto debole e altri invece no.
Chi ha ragione? E chi lo sa? Quando l'opinione si divide in maniera così netta è difficile dare ragione. Io di sicuro non mi ci azzardo e al massimo potrei dare una mia opinione. E' chiaro che ognuno, oltre al personaggio che è nella storia, ha una sua visione personale del personaggio, un suo modo di interpretare le cose.
Di sicuro nel doppiaggio di Anastasia la versione in assoluto meno amata è quella albanese di Alma Koleci. In tutte le classifiche che guardavo era sempre all'ultimo posto e non sto parlando delle top 10 o delle top 15 dove non se ne parla. Sto parlando di quelle classifiche che comprendono più di 25 versioni differenti.
Versioni migliori: Tuba Onal (Turco), due per Svala Bjorgvinsdottir (Islandese) e Virginia Martinez (Spagnolo Castigliano/Catalano)


Kayley - Renata Fusco




C'è chi trova la sua prova molto buona, chi pensa sia un po' troppo perfetta e gentile nella voce anche se le note forti sono buone e piene. Però c'è chi ne è rimasto conquistato e in ben due classifiche! Trovano in lei un mix di dolcezza e ribellione e la voce pura e cristallina, ma anche potente (così ha scritto uno) li ha incantati.
Versioni migliori: Natalia Kukulska (Polacco)
(Un piccolo accenno alla madre doppiata da Marjorie Biondo. Devo dire che qui per me ha superato se stessa. Qui ho sentito davvero una madre che prega.)


Il confronto finisce qui.
Degli aggettivi che spesso ho riscontrato è graziosa e piacevole anche nei pareri negativi.
I più che ho riscontrato sono amanti della lingua italiana. Pochi ne sono in genere indifferenti o comunque non entusiasmati e va benissimo: non si deve mica avere l'obbligo di piacere tutti anche perché magari questi preferiscono altri suoni.
Comunque in genere viene riconosciuta la profonda sonorità della lingua italiana che sa essere soave e aggressiva. Provate a sentire questi due aggettivi, a tenerli dentro la bocca come se li mangiaste per sentire il loro sapore.
Però a volte mi chiedo: la bellezza della lingua italiana può essere un handicap?
Per la precisione, a volte, facendo i laboratori teatrali, mi è stato detto di lasciare che le parole parlino e come ho potuto poi verificare negli anni questo non significa semplicemente dirle, ma farle risuonare. farle vibrare.
Faccio un esempio: se Mia Martini viene chiamata come una delle più grandi interpreti e non come una delle più grandi cantanti ci sarà pure un motivo.
Solo la bellezza della lingua italiana, il suo ritmo e la sua dolcezza non basta perché un vero attore (qualsiasi) con la sua voce può fare quello che vuole, può dare un senso anche dove non c'è.



Inoltre non dimentichiamo che una stessa frase ha una miriade di possibilità di interpretazione.

Quel graziosa o piacevole nei pareri negativi mi sembra tanto "Sì carina, bella da sentire, ma non mi impressiona".
Assai di frequente, in questi pareri negativi, ricorre "manca qualcosa" e a volte non serve chissà cosa.
Basta anche un po' di più.

Dire poi frequentemente "Il nostro doppiaggio è il migliore in tutto il mondo. Tutti ce lo dicono." quando poi lo senti e ti chiedi "Cosa diavolo hanno fatto?" mi sembra tanto di non ascoltare, di campare delle scuse o giustificazioni.
Anch'io riconosco che abbiamo un ottimo doppiaggio quando viene fatto.
Ovviamente non sto qui a dire la verità assoluta e quello che ho desiderato fare in questi due post è un confronto.
Non studio doppiaggio, ma mi piace anche perché riguarda un aspetto della voce e chi mi legge da tanto, sa quanto ci tengo alla voce.

Ditemi voi cosa ne pensate anche critiche anche negative.
L'importante è che siano costruttive.

Curiosità: la lingua della versione migliore più ricorrente è lo svedese.


Aggiornamento 7 febbraio 2014:
Mi sono chiesta infine quali sono le doppiatrici che ricorrono più spesso nelle versioni migliori, quali sono state a conquistare in più ruoli.
Eccole qua:
Lea Salonga (Originale) per Jasmine e Mulan
Sofia Kallgren (Svedese) per Belle e Odette
Alzbeta Bartosova (Slovacco) per Belle e Rapunzel
Susanne Elmark (Danese) per Pocahontas e Pollicina
Natalia Kukulska (Polacco) per Megara e Kayley

Se cliccate sui loro nomi troverete delle loro canzoni ma non dai film qui elencati. Troverete altre loro performances.
Precedentemente ho detto che una voce operistica può caricare troppo un personaggio.
Susanne Elmark è davvero una cantante soprano e si può sentire nelle prove doppiate una nota operistica, ma non ha esagerato.
Non dico che loro 5 siano le migliori doppiatrici in assoluto, ma di sicuro sono duttili, una qualità indispensabile se si vuol fare il doppiatore: essere adattabili al proprio personaggio.

8 commenti:

  1. Non mi sorprende la "scoperta" dello svedese come lingua più adatta.
    Io conosco lo svedese perché ho vissuto in Svezia e tra tutte le lingue che ho sentito parlare nel mondo (e sono tante) è sicuramente la più musicale di tutte, anche più dell'italiano.

    RispondiElimina
  2. Davvero? E cosa particolarmente ti ha più colpito dello svedese?

    RispondiElimina
  3. E' una lingua liquida e cristallina, che mentre la parli hai la sensazione ti scorra in bocca come un torrente di montagna, e ha la stessa musicalità. Dall'esterno, come ascoltatore, è una qualità che percepisco meglio sui registri alti, quando cioè è parlata dalle donne.

    RispondiElimina
  4. Sono molto d'accordo sulla considerazione che i doppiatori sono attori vocali, e in qualto tali, devono avere "physique du role" con la loro voce rispetto al personaggio cui sono chiamati a dare parola. E' una scelta ben difficile, ed a volte effettivamente la voce non combacia col personaggio...

    RispondiElimina
  5. @ Veggie: Puoi immaginare che cosa penso quando sento l'ennesimo personaggio vip che doppia un film. Sono tutta un Perchééééééééé???

    RispondiElimina
  6. Vista la mia passione per i doppiaggi e la musica da qualche tempo sto pensando di provare con i cartoni animati...
    Tra l'altro qui hai messo alcune delle mie canzoni preferite!

    RispondiElimina
  7. P.S. "The brave" è meraviglioso, non puoi proprio perdertelo!

    RispondiElimina
  8. Mi piacerebbe doppiare un cartone animato ma vero.
    P.S.: Lo guarderò senz'altro poi ti farò sapere ;)

    RispondiElimina

Grazie per i commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...